Conservativa e Odontoiatria estetica mini invasiva

La conservativa ha l’obiettivo di restaurare denti conservando il più possibile le parti che ne restano integre.

I restauri possono essere diretti (vengono fatti in bocca) o indiretti (manufatti preparati fuori dalla bocca e fissati in un secondo tempo) e generalmente vengono realizzati su denti cariati, fratturati, su amalgame infiltrate o su denti già ricostruiti che hanno nuove carie.

I restauri diretti (otturazioni) vengono eseguiti in composito (bianchi) che è molto estetico e ha un’adesione specifica al dente dando buone garanzie di durata nel tempo (Vedi esempi 1,2).

I restauri indiretti possono essere realizzati con differenti tecnologie e materiali, quali resina composita e ceramica; vengono denominati indiretti in quanto grazie ad impronte della dentatura del paziente il laboratorio odontotecnico può costruire il restauro e poi inviarlo allo studio, che dopo averlo provato in bocca, lo può cementare.

1) Otturazione di I classe e ricostruzione in composito
Conservativa e odontoiatria estetica mini invasiva
2) Otturazione di II classe e ricostruzione in composito
Conservativa e odontoiatria estetica mini invasiva
Per i denti posteriori (premolari e molari) realizziamo gli intarsi, che prevedono diversi passaggi esecutivi e che trovano indicazione quando il dente risulta molto demolito, quasi sempre a causa della carie, ma non abbastanza da optare per una corona protesica. Questo tipo di ricostruzione viene eseguito su denti vitali con pareti residue molto sottili e fragili, oppure su denti non vitali (devitalizzati) che sono molto indeboliti e preferiscono una ricostruzione di tutta la superficie masticante.
Rimozione amalgama infiltrata e posizionamento intarsio.
Conservativa e odontoiatria estetica mini invasiva
Altri restauri conservativi indiretti sono le faccette (o veneering) che per riabilitazioni dove è richiesta alta estetica vengono fatte generalmente sui denti anteriori, cioè centrali, laterali e canini. Il vantaggio rispetto alle corone protesiche è che preparando il dente non si asporta una grande quantità di tessuto duro, ma solo parte della superficie visibile. Vengono fatte solitamente in ceramica. Con questa tipologia di restauro si può cambiare completamente la morfologia dei denti e di conseguenza l’aspetto estetico dell’intero sorriso.
Pre-visualizzazione (mock-up) prima del posizionamento delle faccette
Conservativa e odontoiatria estetica mini invasiva

Faccette gruppo anteriore in disilicato di litio
Conservativa e odontoiatria estetica mini invasiva
ODONTOIATRIA ESTETICA MINI INVASIVA: SPEED UP TECHNIQUE E THREE STEP TECHNIQUE
La Three Step technique e la Speed Up technique sono nate grazie all’evoluzione dei materiali per l’odontoiatria estetica che hanno permesso di sviluppare tecniche totalmente additive per ripristinare la forma e la funzione dei denti che si sono consumati negli anni. Questo fenomeno prende il nome di erosione dentale o abrasione dentale, a seconda del fattore che ha causato la perdita di sostanza dentale.

L’erosione è dovuta all’azione degli acidi che sono presenti in alcuni alimenti, come gli agrumi, i pomodori, le bibite e le bevande per sportivi; anche le persone che soffrono di reflusso gastro-esofageo hanno spesso un pH della saliva più acido, che può accelerare la demineralizzazione dei denti.
L’abrasione è, invece, un fenomeno meccanico, in cui i denti si consumano “sfregando” tra loro. Generalmente accentuata nei pazienti bruxisti e che hanno un’attività involontaria dei muscoli della masticazione al di fuori dei pasti (pazienti con parafunzioni).

Sia nel caso di erosione che di abrasione, il consumo dei denti li rende più fragili e può causare problemi funzionali. La Three Step Technique e la Speed Up Technique sono la risposta della moderna odontoiatria ai problemi appena descritti. Al posto di limare i denti e fare delle corone (capsule), i denti vengono trattati diversamente: prima si valuta quanto smalto e quanta dentina sono andati persi negli anni e poi si ricostruisce solo quanto è andato perso. Queste terapie sono molto più conservative delle corone in quanto si risparmia tutto ciò che è ancora sano.
E’ importante studiare a fondo il caso per comprendere le cause che hanno portato al consumo dei denti per poi realizzare la parte mancante, che verrà cementa al dente stesso.

ALTRE SPECIALIZZAZIONI